Notizie.it logo

[Video] - Come far mangiare un figlio capriccioso

Capita che Il momento del pasto con il proprio figlio sia un incubo. Non disperatevi e seguite le nostre semplici dritte.

Mangiare. Solo a sentire questa parola a molte mamme si accappona la pelle. Il momento del pasto con il proprio figlio è un incubo. Il bambino è capriccioso e fa lo schizzinoso. Il pasto non diventa così un momento di condivisione e di gioia. Tra cibo sparso per terra, rimproveri e aeroplanini di cibo finiti male, questo momento diventa un incubo. Le mamme non sanno più cosa fare e magari sbagliano accontentando le richieste del pargolo. Niente di più sbagliato. Bisogna seguire delle indicazioni efficaci affinchè il bambino possa mangiare serenamente senza mettere il broncio o rifiutare tutto ciò che gli si metta nel piatto. Ricordiamoci che alimentazione ed educazione fanno rima. Quindi vanno di pari passo. Educare un figlio a un buono, anzi ottimo comportamento a tavola è necessario. Bisogna insegnarli il rispetto per il cibo. Dato che è una cosa che, purtroppo a molti bambini del mondo, manca.

Il momento del pasto: come far mangiare vostro figlio

Vediamo come fare per invogliare dei figli capricciosi a mangiare.

È giusto premettere che questi momenti di rifiuto verso il cibo fanno parte della loro crescita. Quindi se il bambino piange, non entrate nel panico perchè è una situazione che si risolverà. Ricordatevi di non sgridare o alzare la voce. Sono atteggiamenti sbagliati e controproducenti.

Fate sedere vostro figlio insieme a voi a tavola

Questo consiglio è molto importante. Rendere partecipe un bambino del vostro pranzo o della vostra cena gli permetterà di capire quali siano le dinamiche di un pasto. Preparate un’atmosfera adeguata alla situazione. Fatevi aiutare ad apparecchiare e partecipate con lui al pasto in modo che lui veda come vi comportate e quali sono gli atteggiamenti da assumere. Capirà come ci si comporta a tavola, il vostro rapporto col cibo e l’utilizzo delle posate.

Lasciate toccare il cibo ai bambini

Questo non vuol dire giocare. Quello che mettete a tavola non sono giocattoli, iniziando dal cibo e finendo con le posate. Non permettetegli di buttare il cibo per terra. Ad esempio se tocca il pane o la pasta, è un modo per fargli conoscere meglio il cibo che porterà alla bocca.

Questo passaggio è fondamentale perchè, da una conoscenza tattile, si passerà a mangiare gli alimenti con più piacere. Toccare il cibo è una sperimentazione importante che il bambino esegue con curiosità.

Fate assaggiare il cibo a vostro figlio

Far assaggiare il cibo a vostro figlio è un passaggio molto importante. Se dice di no e rifiuta ciò che gli proponete, non arrendetevi. Proponiamolo diversamente, senza forzature, facendo in modo che poi diventi abitudine mangiare quel tanto “odiato” cibo. Un metodo efficace per far mangiare, ad esempio della verdura ai propri figli è sperimentare. Questo vuol dire proporgliela in modi diversi, fino a quando lui accetterà di mangiarla. In questo modo il nuovo sapore entra a far parte dei suoi sapori.

Voi siete l’esempio

Passaggio importantissimo. Se mangiate frettolosamente e con un atteggiamento svogliato o triste, sono più alte le probabilità che vostro figlio faccia i capricci a tavola. L’esempio parte in primo luogo da voi. Non siete altro che il suo specchio. I bambini imitano ciò che fate.

Per questo motivo mangiare con gusto e avere un atteggiamento positivo vi permette di far mangiare al meglio anche lui. Facendo così, che affronti con gioia un pasto e non come un martirio.

© Riproduzione riservata
Leggi anche

Loading...